SHOAH - L'Olocausto degli Ebrei
Un sito antifascista
Decreti, leggi e verbali antisemiti nell′Italia fascista e nella Germania nazista
Legislazione antisemita



SECONDO DECRETO DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE SUI NOMI

La legittimazione legislativa dell'antisemitismo nell'Italia fascista e nella Germania nazista

SECONDO DECRETO DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE SUI NOMI
17 Agosto 1938

Articolo 1

1. Gli Ebrei possono ricevere solo i nomi elencati dal Ministero dell'Interno*.

2. Tale disposizione non si applica agli Ebrei di nazionalitÓ straniera.

Articolo 2

1. Dal 1░ Gennaio 1939, gli Ebrei aventi un nome non compreso nell'elenco di cui all'Articolo 1, dovranno adottare un nome aggiuntivo. Per i maschi quel nome sarÓ Israel e per le femmine, Sara.

Elenco

Maschi: Abimelech, Ahasver, Anschel, Bachja, Barak, Baruch, Chaggai, Chajin, Chananja, Denny, Ehud, Eisig, Faleg, Feibisch, Feitel, Gedalja, Hemor, Henoch, Isidor, Itzig, Jakusiel, Jiftach, Jomteb, Kaleb, Korach, Laban, Leiser, Machol, Menachem, Mosche, Moses, Naftali, Nissi, Nochem, Oscher, Pinchas, Pinkus, Rachmiel, Sallum, Salusch, Schalom, Schnur, Teit, Tewele, Uria, Zedek;
Femmine: Abigail, Baile, Breine, Brocha, Chana, Cheicha, Chinke, Deiche, Driesel, Egele, Feigle, Fradchen, Gaugel, Ginendel, Hadasse, Hitzel, Jachel, Jezabel, Keile, Libsche, Machle, Milkele, Nacha, Peirche, Pesse, Pessel, Rebekka, Rechel, Reitzsche, Scharne, Scheindel, Schlaemche, Tana, Treibel, Zilla, Zimle, Zipora.

 
©2013. Una realizzazione di Diego Brugnoni. Grafica a cura di Diego Brugnoni e Pietro Gregorini. Shoah-Nakba.it Ŕ pubblicato con una Licenza Creative Commons.