SHOAH - L'Olocausto degli Ebrei
Un sito antifascista



Privacy Policy

Signor Presidente dello Stato d'Israele,
le scrivo perché venga tolto dal Memoriale di Yad Vashem il nome di mio nonno, Moshe Brajtberg, gasato a Treblinka nel 1943, come pure quelli degli altri membri della mia famiglia, deportati e morti in diversi campi di sterminio nazisti. La sorte imposta da sessant'anni al popolo arabo di Palestina squalifica ai miei occhi Israele come centro della memoria del male fatto agli ebrei, e quindi a tutta l'umanità. Dunque, la prego, tolga il nome di mio nonno dal santuario dedicato alle crudeltà inflitte agli ebrei affinché non giustifichi più quelle inflitte ai palestinesi.

(Jean-Moïse Braitberg. Questo è un estratto della lettera completa)

Perché "Shoah-Nakba.it"?
"Shoah", come lo sterminio nazista degli ebrei d'Europa tra il 1933 e il 1945, figlio della persecuzione razzista antisemita.
"Nakba", come l'espulsione di buona parte dei palestinesi dalla Palestina storica alla nascita dello Stato d'Israele, nel 1948.
L'avvelenamento quotidiano della vita dei palestinesi pone oggi l'urgenza di una memoria che guardi al presente, affinché lo schema della persecuzione razzista dell'uomo sull'uomo sia cancellato dal nostro futuro, non potendo essere dimenticato.

Un breve estratto del documentario "Fortini/Cani" di Straub e Huillet (1976), nel quale il poeta di origine ebraica Franco Fortini legge il suo "I cani del Sinai".


 
©2013. Una realizzazione di Diego Brugnoni. Grafica a cura di Diego Brugnoni e Pietro Gregorini. Shoah-Nakba.it è pubblicato con una Licenza Creative Commons.